Panzanella

20130801-001146.jpg

La Panzanella é, come la Pappa al Pomodoro, un piatto povero toscano.
Quando i soldi scarseggiavano con un po’ di pane duro e qualche verdura dell’orto, si preparava questo piatto che riusciva a dare sazietà. Considerato da sempre un piatto unico, nella versione moderna si può servire in piccole ciotoline insieme agli antipasti.

INGREDIENTI

3 cucchiai Aceto di vino bianco
15 foglie Basilico
1 Cetriolo piccolo
1 Cipolla Tropea grossa
160 gr Tonno
Olio di oliva extravergine
400 gr Pane toscano a fette
Pepe nero
2 Pomodori maturi da insalata (oppure ciliegini)
Sale q.b.

PREPARAZIONE

Sbucciare e tagliare la cipolla a fettine sottili.

Lavare bene il cetriolo e il pomodoro e tagliarli a fettine.

Tagliare a pezzi grossolani il pane toscano e bagnarli con acqua, a aggiungendo non più di un cucchiaio alla volta, senza inzupparli troppo. Il pane dovrà soltanto ammorbidirsi.

Sgocciolare il tonno e metterlo in una insalatiera insieme a tutte le verdure.

Una volta che il pane si sarà ammorbidito, strizzarlo, spezzettarlo con le mani e aggiungerlo alle verdure.

Mescolare bene e condire con olio extravergine di oliva, aceto bianco, sale e pepe.

Riporre in frigorifero per circa un’ora e servire.

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Tumblr

2 thoughts on “Panzanella

  1. Sarà anche un piatto povero, ma è davvero buonissima! Ora uno dei miei piatti preferiti! Tornata dalla Toscana sono venuta subito qui a cercarla perché ricordavo che l’avevi pubblica… Non ho messo il cetriolo perche mi risulta indigesto.
    Consiglio di provarla!

Lascia il tuo commento e torna a trovarmi presto!